Cronaca Italia

Roberto Brotto, ciclista morto in un dirupo a Conco: preso il pirata della strada

Roberto Brotto, ciclista morto in un dirupo a Conco: preso il pirata della strada

Roberto Brotto, ciclista morto in un dirupo a Conco: preso il pirata della strada

CITTADELLA (PADOVA) – E’ stato trovato il pirata della strada che la mattina di lunedì 22 maggio ha travolto e ucciso Roberto Brotto, il dirigente sanitario di Cittadella (Padova) morto a 54 anni mentre era in sella alla sua bicicletta su una strada in Val Ceccona.

Il pirata, scrive il Gazzettinoabita a Marostica (Vicenza), e mercoledì sera è stato lungamente interrogato  dal pubblico ministero della Procura di Vicenza.

A lui gli investigatori sono risaliti grazie ad alcuni frammenti di vetro e allo specchietto retrivisore trovati sul luogo dell’incidente. L’uomo è accusato di omicidio colposo aggravato dall’omissione di soccorso. Ma la sua posizione potrebbe aggravarsi se dall’autopsia emergesse che Brotto poteva essere salvato se soccorso subito. Il ciclista, infatti, non sarebbe morto sul colpo, ma solo dopo alcune ore dal volo nella scarpata.

Che Brotto non fosse caduto da solo nel dirupo tra Conco e Lusiana in cui è stato ritrovato dopo un giorno di ricerche lo si era capito dai segni di un impatto presenti sulla sua bicicletta. Poi, dai resti di vetro e specchietto ritrovati sulla strada, gli investigatori sono risaliti al pirata.

Al momento, scrive il Gazzettino, nessuna informazione è stata fatta trapelare sulla sua identità. Secondo quanto riferisce Padova Oggisi tratterebbe di un uomo di sessant’anni, pensionato, che vive nell’alto vicentino.

 

 

To Top