Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma, 15 immigrati assediano 2 agenti alla stazione Termini

Quindici immigrati contro 2 carabinieri. Questa l'aggressione avvenuta alla stazione Termini di Roma la sera del 22 gennaio

ROMA – Quindici immigrati hanno assalito una voltante dei carabinieri con due agenti a bordo la sera di venerdì 22 gennaio alla stazione Termini di Roma. Una maxi-rissa che ha portato all’arresto di 5 persone e che è scoppiata di fronte ad un bar di via Giolitti. Gli agenti erano intervenuti per assediare la rissa e sono stati aggrediti dagli uomini inferociti.

Il Messaggero scrive che i due agenti del Nucleo Scalo Termini se la sono vista brutta durante il servizio di pattuglia in cui erano impegnati:

“I militari erano intervenuti per sedare una megarissa, scoppiata di fronte a un bar di via Giolitti a cui stavano prendendo parte almeno 15 uomini, tutti cittadini stranieri. Alla vista dell’auto, i contendenti, invece di calmarsi, si sono scaldati ulteriormente al punto che i Carabinieri, per difendersi dall’aggressione nei loro confronti, si sono dovuti barricare nella vettura, vista la sproporzione numerica tra loro e gli immigrati.

I due hanno immediatamente chiesto rinforzi, ma gli stranieri hanno accerchiato l’auto colpendola più volte sui finestrini e sul parabrezza. L’arrivo di altre pattuglie dell’Arma – inviate dalla Centrale Operativa del Comando Provinciale – ha consentito di far disperdere il «branco» e di bloccare 5 dei partecipanti alla rissa.

Si tratta di un cittadino nigeriano di 33 anni, un cittadino romeno di 41 anni, un cittadino egiziano di 28 anni, un cittadino marocchino di 26 anni e un cittadino tunisino di 27 anni – gli ultimi tre senza fissa dimora e con precedenti – che sono stati ammanettati con le accuse di rissa, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Gli arrestati sono stati portati in caserma a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e in attesa del rito direttissimo”.


PER SAPERNE DI PIU'