Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma, accoltella la moglie poi la aggredisce anche in ospedale

ROMA – L’ha picchiata, ferita con un coltello. E quando la moglie, nonostante lo shock, è riuscita ad arrivare in ospedale, lui ha ripreso a minacciarla e aggredirla anche lì. E’ la storia di violenza che viene da Roma, precisamente dal quartiere Torpignattara. Scrive il Messaggero:

L’ha picchiata duramente per l’ennesima volta davanti ai figli e poi l’ha seguita anche al pronto soccorso del Pertini per aggredirla di nuovo. Questa volta è stato però bloccato e arrestato dalla polizia. Tutto è iniziato verso le 12 di domenica in un’abitazione di Torpignattara. L’uomo, romano, 55 anni, ha assalito la coniuge con un coltello davanti ai figli ferendola alla mani perché lei tentava disperatamente di difendersi. Poi però l’aggressione è continuata: pugni e schiaffi. All’ospedale la donna, dopo essere stata medicata, ha denunciato il marito al posto di polizia, anche perché quelle lesioni erano difficilmente giustificabili. E ha anche fatto vedere il cellulare con oltre 100 messaggi di minacce da parte del marito.

Ma non è finita qui:

Minacce ripetute poco dopo, a sorpresa, dallo stesso uomo piombato all’ospedale: ”Tanto lo sai che ti ammazzo”, le ha gridato in faccia per farle ritirare la denuncia. Ma una pattuglia della polizia era presente e per l’uomo sono scattate le manette. Ora è a Regina Coeli: deve rispondere di maltrattamenti in famiglia, lesioni e atti persecutori.


TAG: