Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma, autista di bus aggredito con estintore da 2 senzatetto

ROMA – Aggressione su un autobus a Roma in zona piazza Bologna la sera di domenica 3 aprile. Due giovani senzatetto di 35 e 27 anni, uno svizzero e l’altro romano, sono accusati di aver preso a colpi uno dei mezzi della linea 310 per costringerlo a fermarsi. Una volta saliti sull’autobus i due uomini, ubriachi, hanno sradicato un estintore scagliandosi contro la cabina del conducente e costringendo i passeggeri a scendere dal bus. Volevano colpire l’autista, che però è riuscito a salvarsi andando a rifugiarsi su un altro bus.

I due sono stati bloccati dagli agenti del commissariato  Sant’Ippolito e Vescovio, dopo che alcuni passeggeri scesi in strada hanno fermato una volante per segnalare quanto stava accadendo.

Gli agenti sono saliti sul bus mescolandosi tra la folla e i passeggeri, rimasti esterrefatti dall’accaduto. Gli agenti hanno bloccato i due uomini e li hanno arrestati. I due dovranno rispondere, in concorso fra loro, dei reati di violenza, danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio.

Quella di domenica 3 aprile non è certo la prima aggressione ai danni di un conducente di autobus nella capitale. Lo scorso settembre, in particolare, si erano segnalati diversi casi di tentativi di pestaggio sia ai danni degli autisti dell’Atac, la azienda dei trasporti pubblici della capitale, sia di quelli della Tpl, che si occupa invece dei collegamenti della periferia romana. Anche in quei casi a compiere le aggressioni erano stati, talvolta, senzatetto, mentre in altri casi passeggeri del bus. 

 


TAG: ,