Cronaca Italia

Roma, bengalese pestato a Tor Bella Monaca: “Non ti spetta la casa popolare”

Roma, bengalese pestato a Tor Bella Monaca: "Non ti spetta la casa popolare"

Roma, bengalese pestato a Tor Bella Monaca: “Non ti spetta la casa popolare”

ROMA – Gli ha chiesto indicazioni per raggiungere la casa popolare assegnatagli dal Comune, ma quelli lo hanno preso a calci e pugni. E’ la terribile aggressione subita lunedì scorso da Howlader Dulal, bengalese di 52 anni, pestato a sangue da quattro ragazzi italiani a Roma, in Largo Ferruccio Mengaroni, nel quartiere di Tor Bella Monaca.

Secondo la denuncia presentata dall’uomo al commissariato di polizia Casilino Nuovo, i quattro, tra i 20 e i 25 anni, lo avrebbero assalito proprio perché straniero e beneficiario di un alloggio popolare.

“Qui non c’è posto per te – gli hanno urlato – Lascia stare le case popolari”. Poi gli hanno strappato di mano le carte del Comune e lo hanno picchiato brutalmente.

San raffaele

Dula, in Italia da 26 anni, lavora regolarmente in un ristorante, ed è perfettamente integrato. Il suo avvocato Paola Palma, ha spiegato al quotidiano la Repubblica:

“Lui lavora, ha un figlio laureato e un altro disabile come disabile è anche lui perché cardiopatico. È ottavo in graduatoria tra gli aventi diritto all’alloggio popolare. Dopo l’aggressione, in comune gli è stato detto di portare la denuncia così gli avrebbero cercato un altro alloggio in un luogo diverso”.

To Top