Cronaca Italia

Roma, Cristi Popa incastrato dal Dna: è lui lo stupratore di Villa Borghese

roma-christi-popa-stupratore

Roma, Cristi Popa incastrato dal Dna: è lui lo stupratore di Villa Borghese

ROMA – Lo stupratore della senzatetto tedesca che lo scorso settembre venne picchiata e legata ad un albero a Villa Borghese ha un nome: si chiama Cristi Popa, è un giovane rumeno di 25 anni fermato il 6 ottobre per rapina, lesioni, sequestro di persona e violenza sessuale ai danni di alcune prostitute in via Salaria.

A far sospettare gli investigatori che Popa potesse aver commesso la violenza sessuale sulla donna tedesca a Villa Borghese erano state alcune analogie tra le brutalizzazioni subite dalle donne sulla Salaria e quelle commesse sulla tedesca a Villa Borghese.

Secondo quanto riferisce il quotidiano online Metronews,

gli investigatori della IV Sezione della Mobile, coordinati dalla dottoressa Nunzia Alessandra Schilirò, avevano da subito collegato le modalità con cui erano state brutalizzate le donne in via Salaria con l’episodio di Villa Borghese. Mancava l’elemento fondamentale, arrivato meno di un’ora fa: il Dna del 25 enne è compatibile con le tracce biologiche rinvenute sugli abiti della clochard tedesca di 57 anni.

Le indagini comunque vanno avanti per capire se Cristi Popa abbia commesso anche altre violenze.

To Top