Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma, donna di 60 anni presa a pugni a Monteverde. E nessuno la difende

ROMA – Ancora un‘aggressione a Roma, nell’indifferenza generale, a pochi giorni da quella sulla metropolitana a Piazza Bologna. Lunedì sera intorno alle 22:30 una signora di sessant’anni è stata presa a pugni senza alcun motivo da un uomo a Monteverde, zona residenziale non lontana dal centro storico. E come nel caso del giovane e della madre aggrediti sulla metro, anche in questo caso nessuno dei tanti passanti ha fatto nulla per difendere la vittima.

La donna, spiega Alessia Marani sul Messaggero, ha raccontato ai poliziotti di essere stata assalita all’improvviso, senza alcun motivo, da un uomo molto alto che l’ha presa a pugni in mezzo alla gente davanti all’ingresso della stazione ferroviaria Quattro Venti della Fl 3 Roma-Viterbo.

“Stavo camminando, ha raccontato la donna al Messaggero, erano più o meno le 22:30 di lunedì, quell’uomo che indossava i calzoncini corti mi si è parato davanti e ha iniziato a strattonarmi. Ho avuto paura, ero terrorizzata. Solo un passante dopo mi è venuto incontro, ma nessuno diceva e faceva niente”.

La donna, con un occhio nero e il viso gonfio, è stata sottoposta ad una Tac e ad una visita all’orecchio. Ma le sue figlie hanno intenzione di far luce su quanto accaduto. Una delle due, Alessandra, ha lanciato un appello in rete, su Facebook:

“Scusate, mia madre è stata presa a pugni e calci da un uomo sulla quarantina all’altezza di stazione quattro venti. Considerando che nessuna delle persone che si trovava in piazza è intervenuta (tranne un ragazzo che non è purtroppo riuscito a fare molto) volevo sapere se qualcuno lo aveva mai visto girare per Monteverde. È alto circa 1,90 metri, con una maglietta giallo ocra e dei bermuda neri, di corporatura robusta e con capelli corti. Non so darvi maggiori informazioni in quanto è successo tutto velocemente. Se avete informazioni utili vi prego di farmi sapere. Grazie”.

 

La polizia intanto sta indagando, prendendo a verbale chi era di turno nella stazione lunedì sera e passando al vaglio i filmati delle videocamere di sorveglianza.

 


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'