Cronaca Italia

Roma, due vigili urbani investiti in via Leone XIII mentre montavano autovelox: uno è grave

Roma, due vigili urbani investiti in via Leone XIII: uno è grave

Roma, due vigili urbani investiti in via Leone XIII: uno è grave

ROMA – Due vigili urbani sono stati investiti in via Leone XIII, vicino all’ingresso di villa Pamphili a Roma. E’ accaduto questa mattina, 8 maggio, intorno alle 10:30. Un agente municipale è stato trasportato in codice rosso all’ospedale San Camillo, mentre una vigilessa è stata trasportata in codice giallo al San Carlo di Nancy.

L’agente, 40enne, è rimasto ferito in modo particolare a una gamba: è finito tra un albero e l’auto di servizio ed è stato sottoposto a operazione chirurgica.

In base a una prima ricostruzione, i due vigili stavano montando un autovelox quando sono stati travolti da un furgone, che a sua volta era stata urtato da un’altra vettura. Sul posto si è recato, a quanto si apprende, anche il vicecomandante generale Antonio Di Maggio.

Marco Milani, coordinatore Ugl Polizia Locale fa sapere, intervistato da Il Messaggero, che l’incidente “è avvenuto in conseguenza dello scarrocciamento di un furgone, coinvolto in altro incidente stradale. Purtroppo – ha aggiunto – il nostro quotidiano lavoro, sulle strade romane ci espone a rischi del genere. Fortunatamente recentemente il decreto sicurezza, ha reintrodotto l’equo indennizzo per la categoria ma non basta. A differenza delle altre forze se un agente, anche per causa di servizio riporta una malattia invalidante superiore ai sette mesi è a rischio licenziamento. Spiace dover sottolineare, come episodi del genere dimostrino per l’ennesima volta, come troppo poco si sia fatto anche nel nuovo contratto per i dipendenti capitolini sottoscritto pochi giorni fa, per differenziare sotto il profilo delle tutele economiche ed assistenziali, i rischi e responsabilità dei caschi bianchi romani, rispetto agli altri dipendenti”.

To Top