Cronaca Italia

Roma, fa rubare al figlio i video a luci rosse dell’amante del marito

Roma, fa rubare al figlio i video a luci rosse dell'amante del marito

Roma, fa rubare al figlio i video a luci rosse dell’amante del marito

ROMA – Deposita in aula i video hard dell’ultima amante del marito, per screditare la nuova coppia nel giudizio di separazione. Video hard che ha fatto “recuperare” al figlio di 13 anni. Ma per la donna, una 40enne romana, è finita ancora peggio, sotto accusa per ricettazione, col rischio di finire presto sotto processo.

Protagonista è una impiegata romana che da moglie tradita e, soprattutto, madre preoccupata, l’anno scorso ha presentato al giudice civile quello che riteneva il suo asso nella manica: tre filmini osè della nuova compagna del coniuge, intenta in incontri amorosi con più uomini, sempre diversi. Immagini, si è scoperto poi, ricavate proprio dal telefonino della donna, ovviamente a sua insaputa.

La notizia viene riportata da Adelaide Pierucci per Il Messaggero:

A procurarsi il materiale scottante, il figlio tredicenne dell’impiegata delusa dal marito. Il ragazzino, a quanto pare dietro suggerimento della madre, ha commesso un accesso illegale nel sistema informatico altrui, non perseguibile penalmente solo per la giovane età dell’ autore. Risultato: i filmini sottratti rappresentano il corpo di un reato e chiunque consapevolmente ha deciso di disporne deve rispondere di ricettazione. Una contestazione che l’ impiegata tradita si è praticamente cucita addosso da sola.

To Top