Cronaca Italia

Roma, il fight club a Montesacro: risse e bastonate nel parchetto per 5 euro VIDEO

Roma, il fight club a Montesacro: risse e bastonate nel parchetto per 5 euro VIDEO

Roma, il fight club a Montesacro: risse e bastonate nel parchetto per 5 euro VIDEO

ROMA – Risse con bastoni e bottiglie di vetro per 5 euro. Questo il “fight club” di Montesacro a Roma, che va in scena nel parchetto Caio Sicinio Belluto di piazza Sempione. Il degrado continua nel parco, che è diventato la casa di clochard e tossicodipendenti. L’ultimo episodio di violenza per 5 euro rubati è avvenuto davanti ai cittadini in attesa del bus Atac, che hanno filmato la scena e l’hanno inviata alla pagina Facebook Roma fa schifo.

Nel video pubblicato dalla pagina di Roma fa schifo si vede un uomo, probabilmente di Roma, che inizia a picchiarsi con un uomo di colore, come racconta Dagospia citando Leggo, che già da tempo aveva denunciato lo stato di abbandono del parco di piazza Sempione:

“Già mesi fa Leggo aveva denunciato lo stato di abbandono del parco Caio Sicinio Belluto, situato tra corso Sempione e via Maiella, ma la situazione di degrado va avanti da anni e a nulla sono serviti il restyling degli anni passati o la presenza di un deposito Ama e della sede del III Municipio, situate a una distanza inferiore ai 500 metri. Il parco di piazza Sempione da parecchio tempo è una vera e propria ‘zona franca’, dimora di sbandati e tossicodipendenti di ogni nazionalità presenti a tutte le ore del giorno che intimoriscono non solo chi lo attraversa, ma anche chi attende l’autobus nella vicina fermata di via Maiella. Quello che è successo ieri, intorno a mezzogiorno, ne è la migliore spiegazione.

Un uomo, romano, ha iniziato a picchiarsi con un altro ospite abituale del parco, probabilmente un nordafricano. Una lunga serie di pugni, mentre un altro africano, gravemente disabile per l’amputazione di entrambe le gambe, ha dato man forte al compagno iniziando a lanciare bottiglie di vetro vuote e rischiando anche di colpire, oltre la recinzione del parco, i passeggeri in attesa alla pensilina del bus.

L’uomo italiano, ripreso nel video girato da un passante, ha iniziato a sanguinare vistosamente e ad accusare gli altri due di avergli sottratto cinque euro, e quando l’uomo in carrozzina ha continuato a lanciare bottiglie vuote ha deciso di raccogliere un bastone trovato all’interno del prato, abbandonato all’incuria, e ha cercato di aggredirlo. Scene di ordinaria follia in una terra di nessuno che né le sedi istituzionali, né le divisioni delle municipalizzate al momento sono riuscite a riconsegnare ai loro legittimi proprietari: i cittadini romani”.


San raffaele
To Top