Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma, incendio in casa: morta una donna costretta a letto

ROMA – Quando le fiamme l’hanno raggiunta non ha potuto sottrarsi all’atroce destino. E’ morta così una donna di 64 anni, costretta a letto per una grave malattia. L’incendio si era sviluppato all’interno della sua abitazione di via Acqualagna, in zona Corcolle, all’estrema periferia di Roma. Per domare le fiamme ci sono volute ben cinque squadre dei Vigili del Fuoco, ancora al lavoro insieme ai Carabinieri.

Stando ai primi rilevamenti sembra che la vittima, a letto per problemi di salute, si trovasse al piano superiore dell’edificio coinvolto dall’incendio. La palazzina, composta da quattro appartamenti, e abitata da parenti della donna, è stata evacuata.

Restano ancora da accertare le cause dell’incendio: non si esclude l’incidente, forse per una sigaretta lasciata accesa. Secondo quanto si è appreso la vittima era una accanita fumatrice, nonostante la grave malattia. Nel momento in cui sono divampate le fiamme era da sola in casa. Quando i vigili del fuoco sono riusciti a raggiungerla, il suo corpo era ormai carbonizzato.

La salma verrà sottoposta ad accertamenti medico legali per stabilire l’esatta causa del decesso. Sul posto carabinieri della compagnia di Tivoli e vigili del fuoco.


TAG: ,