Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma, ladro acrobata cade da balcone e muore

ROMA – Con ogni probabilità era un ladro e si era arrampicato su un balcone per entrare in una casa e compiere un furto. Ma è caduto: l’uomo è morto schiantandosi a terra. E’ successo a Roma, nel quartiere Esquilino. Il corpo dell’uomo è stato notato da un passante all’alba di giovedì, niente da fare: era morto sul colpo. Scrive Il Messaggero:

E’ precipitato dal settimo piano di un palazzo dell’Esquilino, nel cuore di Roma. Probabilmente si era arrampicato per rubare in qualche appartamento ma ha perso la presa ed è scivolato. Un volo fatale. Il suo corpo senza vita è stato scoperto da un passante intorno alle 4 di notte, sul marciapiede di via dello Statuto 24, sul lato opposto ai grandi magazzini Mas. In tasca l’uomo non aveva documenti, nè cellulare. Ma accanto al cadavere è stata trovata una torcia, usata probabilmente per scassinare la finestra. Di sicuro l’uomo – di cui ancora non si conoscono le generalità – non abitava in quel palazzo, nessuno tra i residenti l’aveva mai visto prima e nell’appartamento da cui è precipitato la famiglia che ci vive, al momento della caduta, stava dormendo e non si è accorta di nulla. Dalle prime ricostruzioni fatte dai carabinieri della compagnia di piazza Dante è probabile che si tratti di un ladro acrobata che si era arrampicato sul balcone per rubare, ma ha perso l’equilibrio precipitando nel vuoto. Le indagini – comunque – sono ancora in corso.


TAG: ,