Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma, minori infetti da scabbia. Allarme nei centri di accoglienza

ROMA – È allarme scabbia nei centri di prima accoglienza per minori di Roma dove 5 ospiti risulterebbero infetti. Una vera e propria epidemia denunciano i sindacati della polizia municipale, l’Ugl in particolare, dopo i primi casi accertati. Pazienti risultati refrattari al trattamento dermatologico finora adottato.

Due le strutture colpite, scrive il Messaggero, dal parassita cutaneo, quella di via della Riserva Nuova considerata il focolaio e il centro di primissima accoglienza Annibale di Francia dove lunedì sono stati accertati gli ultimi tre casi.

Gli agenti che identificano i minori denunciano di non esser stati informati. Stretti, difatti, i contatti fra gli operatori di Roma Capitale e i minori infetti sia durante le interviste che durante il trasporto sulle auto di servizio fino ai laboratori della polizia scientifica o presso l’ospedale militare del Celio per le visite volte a stabilire l’età dei bambini.

“Siamo alle solite – lamenta Marco Milani coordinatore romano Ugl Polizia Locale -. I nostri agenti vengono impiegati in servizi impropri”.