Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma: “Mio marito sparito”. Era narcotizzato da una squillo

ROMA – Aveva denunciato la scomparsa del marito. Invece questi era stato narcotizzato da una e rapinato. E’ avvenuto a Roma dove una di nazionalità romena di 38 anni, con precedenti, è stata accusata di aver derubato un uomo di 66 anni.

Scrive il Messaggero:

La moglie che non vedeva rientrare il marito ne aveva denunciato la scomparsa ai Carabinieri. L’uomo però non era sparito ma era rimasto vittima di una trappola architettata da una con la quale si era appartato in un immobile, per consumare un rapporto a pagamento.

Con una scusa e approfittando di un momento di distrazione dell’uomo, la donna ha abilmente versato del narcotizzante in un bicchiere con del succo di frutta, riuscendo così a stordire il 66enne, che è poi caduto in un sonno profondo, portandogli via il portafoglio e tutti gli effetti personali di valore per poi far perdere le proprie tracce.

L’uomo, svegliatosi solo il pomeriggio seguente in stato confusionale, appena ha realizzato quanto accaduto è andato dai Carabinieri che nel frattempo avevano avviato le ricerche dopo la denuncia di scomparsa. Dopo una breve attività di indagine, i Carabinieri sono risaliti alla donna che si trova ora nel carcere di Rebibbia.


TAG: