Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma, muore investito da treno: stazione Termini in tilt

Un uomo è stato investito da un treno sui binari della stazione Casilina a Roma. L'incidente ha causato cancellazione di treni, ritardi e disagi

ROMA – Un uomo è stato travolto e ucciso da un treno sui binari della stazione Casilina a Roma la mattina del 27 gennaio. L’investimento è avvenuto intorno alle 5,30 del mattino e ha causato cancellazione dei treni in arrivo da Roma sud alla stazione Termini, forti ritardi e disagi per i pendolari proprio nell’ora di punta. I treni per i Castelli Romani, per Cassino, per Formia e per Nettuno sono quelli più colpiti dai ritardi e dai disagi.

Il sito di Repubblica scrive che la circolazione ferroviaria è andata in tilt e che i binari 6, 7 e 8 sono rimasti chiusi per permettere i rilievi necessari dopo l’incidente alle autorità:

“Circolazione ferroviaria in tilt a Roma sud per un incidente mortale in prossimità della stazione Casilina, proprio nell’ora di punta dei pendolari. La circolazione risulta “fortemente rallentata dalle 5.40″, spiega Trenitalia in una nota, “i treni delle linee FL4 da e per i Castelli,FL6 da e per Cassino, FL7 da e per Formia, FL8 da e per Nettuno subiranno ritardi e cancellazioni”.

Il traffico ferroviario, bloccato alle 5.40, è ripreso sui binari 5 (Cassino) e 9 (Formia). Resta ancora bloccata la circolazione sui binari 6, 7 e 8 per consentire l’intervento delle autorità per l’investimento. Il traffico potrà riprendere regolarmente solo dopo “i necessari rilievi e il nulla osta dell’autorità giudiziaria”.


PER SAPERNE DI PIU'