Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma, paura sulla metro A: giovane con fucile sui binari

ROMA – Momenti di paura giovedì mattina sulla metro A di Roma, nella stazione di piazzale Flaminio. A spaventare, intorno alle 8,30, un giovane che si aggirava sulla banchina imbracciando un fucile. L’uomo è stato notato da una pattuglia di militari in servizio nella stazione che hanno chiamato il 113. Sul posto si è recata una volante della Polizia.

Gli agenti, vincendo una leggera resistenza del giovane, sono riusciti a fermarlo e a disarmarlo. Dal controllo è emerso che l’arma in mano al ragazzo, di nazionalità ucraina, era un fucile ad aria compressa. In tasca, inoltre, il giovane aveva delle munizioni calibro 12 da caccia. La vicenda è trattata dai poliziotti del commissariato Villa Glori. Il giovane è stato denunciato per porto abusivo d’arma e procurato allarme. Un episodio, quello di questa mattina, simile a quello accaduto a fine gennaio a Termini, quando un uomo che si aggirava in stazione con un fucile giocattolo aveva fatto scattare l’allarme con una gigantesca caccia all’uomo.

Il 25 gennaio scorso un allarme analogo era scattato alla Stazione Termini per al presenza di un uomo, ripreso dalle telecamere di sorveglianza, mentre camminava con un fucile poi risultato finto. La stazione fu evacuata e parte della metro bloccata. L’uomo, un pizzaiolo di 44 anni, rintracciato poi ad Anagni dove era arrivata prendendo un treno, disse che il fucile giocattolo era un regalo per il figlio che viveva con i nonni nel centro del frusinate.


TAG: