Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma, piantagione di marijuana al campo rom

ROMA – Una piantagione di marijuana abusiva nel campo nomadi: è quello che i vigili di Roma hanno scoperto nel campo di via Salviati in un controllo di routine. Ma non solo: i vigili hanno scoperto anche occupanti abusivi. Ecco cosa racconta il Messaggero:

Durante una delle consuete attivitá di controllo sui campi nomadi, gli uomini del reparto Sicurezza Pubblica Emergenziale, del Corpo di Polizia Locale Roma Capitale, diretto dal comandante Antonio Di Maggio, hanno rinvenuto una piantagione di cannabis, procedendo nei confronti di S.S., nomade di 33 anni, posta in stato di fermo. I caschi bianchi, presenti al campo di Via Salviati per procedere al abbattimento di tre moduli abitativi, in precedenza assegnati a nomadi che erano decaduti dall’assegnazione a causa del mancato rispetto del “patto di legalità”, a seguito di questa prima operazione avevano infatti deciso di estendere i loro controlli a tutto il campo. Oltre alla “piantagione”, sono emersi elementi che porteranno nei prossimi giorni, all’abbattimento di ulteriori 6 moduli ed al relativo allontanamento dei nuclei di occupanti abusivi.

“Il Comune di Roma ha speso 27 milioni di euro per la scolarizzazione dei rom. Mediamente va a scuola un bambino su dieci. Anche questo è un modo per rendere le persone schiave”.  Così la candidata sindaco di Roma Gi Meloni a margine della visita al campo nomadi di via Candoni. La leader di Fdi si è poi rivolta verso un gruppo di persone che stavano contestando lei e Matteo Salvini: “Ma a questi geni dei centri sociali non dispiace che questi bambini non vanno a scuola?”.

“Riguardo ai campi rom, altro che ruspe. Bisogna piuttosto censire chi ha bisogno di assistenza da chi non ce l’ha, perché alcuni stanno bene e devono solo cercare una casa, come fanno in molti. E poi, era il fiore all’occhiello dell’amministrazione Rutelli, bisogna scolarizzare i bambini rom”. Lo ha detto il candidato sindaco per il centrosinistra Roberto Giachetti al forum dell’ANSA.


TAG: , ,