Cronaca Italia

Roma: pistole, droga e bombe sovietiche in casa di 16enne

Roma: pistole, droga e bombe sovietiche in casa di 16enne

Roma: pistole, droga e bombe sovietiche in casa di 16enne

ROMA – Ordigni da guerra, armi, droga: è quello che i carabinieri hanno trovato a casa di un 16enne di Roma, nel quartiere di Tor Bella Monaca. Nel corso di mirati servizi di controllo preventivi, intensificati in questi giorni che precedono le festività di fine anno, i militari sono arrivati all’abitazione del minore e nel corso di una perquisizione nella sua camera da letto hanno trovato una pressa utilizzata per confezionare e imballare grossi quantitativi di droga.

Inoltre quaderni con appunti contabili riconducibili, secondo gli investigatori, allo spaccio; ritagli di involucri in cellophane per gli ovuli di droga; sostanze per tagliare le dosi; due confezioni di fuochi pirotecnici del tipo che non si trova in vendita liberamente. I carabinieri, trovata in casa del ragazzo una chiave speciale, hanno perquisito anche i vani di due ascensori adiacenti del palazzo, dove sono stati rinvenuti una pistola semiautomatica 7.65 con matricola abrasa, una 357 Magnum risultata rubata, varie confezioni di munizioni.

E ancora due bombe a mano di epoca sovietica; 2 accenditori cinesi comprensivi di detonatori e linguette di sicurezza e riconducibili alle due bombe, accuratamente avvolti in cellophane e carta e separati dai due ordigni; 2 giubbotti antiproiettile di colore blu, del tipo utilizzato dalle forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti anche gli Artificieri del Comando Provinciale di Roma che con i Vigili del Fuoco hanno messo in sicurezza l’area, bonificato il palazzo e repertato gli ordigni da guerra. Il minore, su disposizione della Procura della Repubblica presso il tribunale per i Minorenni, è stato accompagnato in un Centro di Accoglienza della Capitale, mentre il materiale sequestrato sarà inviato ai laboratori del Ris per gli accertamenti tecnico-balistici.

To Top