Cronaca Italia

Roma, portiere d’albergo in via del Corso prova a violentare turista in camera

Roma, portiere d'albergo in via del Corso prova a violentare turista in camera

Roma, portiere d’albergo in via del Corso prova a violentare turista in camera

ROMA – Sono state le sue grida disperate, nella notte, a salvarla. Quando è stata aggredita nel suo letto in albergo da un uomo che voleva violentarla non le è restato altro da fare. Le sue grida hanno allertato l’amica che dormiva nella stanza vicina e soprattutto una pattuglia dei vigili urbani che passava in strada in quel momento e l’ha salvata dalla violenza.

E’ stato comunque un Capodanno da incubo quello passato la scorsa notte a Roma da una turista svedese di 30 anni. La donna aveva appena finito di festeggiare l’arrivo del nuovo anno con la comitiva di connazionali in vacanza nella Capitale, ed era rientrata con loro in un albergo di via del Corso, in pieno centro storico. Alle 4:30 l’aggressione nella stanza. L’immediato intervento dei vigili e i filmati della telecamera di video sorveglianza dell’albergo hanno inchiodato il portiere dell’hotel.

2x1000 PD

L’uomo, un egiziano di 59 anni, è stato fermato dagli agenti del Gruppo Sicurezza Sociale Urbana e del Gruppo Sicurezza Pubblica Emergenziale. A quanto si è appreso, era da tre mesi in servizio nella struttura alberghiera. Il video del circuito di sorveglianza interno lo ritrae mentre esce seminudo dalla stanza della 30enne svedese. La donna ha ricevuto l’immediata solidarietà della sindaca Virginia Raggi che l’ha incontrata. “La ragazza è stanca però sta bene. La polizia locale ed il Campidoglio le garantiranno assistenza per tutto il suo soggiorno. Ci prenderemo cura di lei – ha detto la sindaca – La polizia è arrivata all’istante. Purtroppo questi episodi accadono ovunque e sono inaccettabili. La polizia ha risposto immediatamente e sono riusciti a salvare la situazione”.

“È un episodio che ovviamente ci indigna. Questi fenomeni sono assolutamente intollerabili. C’è ancora tanta strada da fare – ha aggiunto Raggi – perché la violenza sulle donne è inaccettabile non solo a Roma ma in qualunque parte del mondo. Una notizia che tinge un po’ di nero questo nuovo inizio dell’anno”. Ad accompagnare la sindaca nell’incontro con la donna c’era il vicecomandante della Polizia Locale di Roma Capitale, Lorenzo Botta: “La versione della ragazza – ha spiegato – corrispondeva esattamente con le immagini del sistema di sorveglianza dell’albergo che abbiamo acquisito. Abbiamo sentito le urla della ragazza, siamo prontamente intervenuti. Questo dimostra che la Polizia Locale di Roma Capitale è sempre al fianco dei cittadini”.

To Top