Cronaca Italia

Roma: si butta dal San Camillo e muore. Aveva referti medici nella borsa

Roma: si butta dal San Camillo e muore. Aveva referti medici nella borsa

Roma: si butta dal San Camillo e muore. Aveva referti medici nella borsa (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Suicidio all’ospedale San Camillo di Roma. Un uomo di 42 anni è morto dopo essersi lanciato la mattina di lunedì 17 luglio, poco prima delle 7, dall’ultimo piano della scala antincendio del Padiglione Marchiafava. Lo rende noto in una nota l’ospedale. L’uomo, che non era un ricoverato nel nosocomio, è stato soccorso immediatamente dal 118 ma è morto poco dopo l’arrivo al Pronto Soccorso.

C’erano dei referti medici dell’ospedale Spallanzani a lui riferiti nella borsa dell’uomo. La borsa con i documenti è ora al vaglio della polizia e non si esclude che possa esserci una relazione tra il contenuto dei referti del vicino ospedale, struttura specializzata nella cura delle malattie infettive, e la fine tragica dell’uomo.

Dalle prime informazioni che filtrano l’uomo era italiano. A trovarlo la vigilanza interna dell’ospedale, che ha immediatamente chiamato il 118. Subito l’ospedale ha avviato un controllo nei reparti per verificare se mancasse all’appello un paziente. L’uomo però non risultava tra i ricoverati del San Camillo.

To Top