Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma, stazione Termini: gli levano gli occhi a botte

ROMA – Rissa tra cloc a due passi dalla stazione Termini, nel centro di Roma: un giovane tunisino di 33 anni perde la vista a furia di botte. La rissa è avvenuta la sera di domenica 9 ottobre in via Gaeta, dietro piazza dei Cinquecento.

Il giovane tunisino è stato aggredito da un peruviano di 41 anni e da un ghanese di 26 anni, informa Edoardo Izzo su La Stampa. Motivo delle botte forse la lotta per un posto dove dormire la notte, sotto i porticati.

I due aggressori hanno immobilizzato il giovane tunisino e lo hanno colpito con calci e pugni anche al volto e in particolare agli occhi, provocandogli così la perdita della vista.

Sul posto sono intervenuti subito i carabinieri della Compagnia Roma Centro, insieme a quelli della Compagnia San Pietro. Hanno arrestato il peruviano e il ghanese con l’accusa di lesioni personali gravissime e resistenza a pubblico ufficiale, considerato che i due hanno anche tentato di colpire i militari, prima di essere fermati.

Il tunisino è stato portato in gravi condizioni al Policlinico Umberto I, dove è stato sottoposto ad un intervento, ma i medici non hanno potuto evitare la perdita della vista. 

 

 


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'