Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma, uccide moglie e si impicca nel giardino di casa

ROMA – Ha ucciso la moglie di 58 anni colpendola con un oggetto contundente e poi si è tolto la vita impiccandosi. L’autore dell’omicidio-suicidio è un ex colonnello dell’aeronautica di 64 anni, Carlo Revetria, che al culmine di una lite ha ucciso Gisella Nano, insegnante di aerobica a Roma. L’omicidio è avvenuto la mattina del 1° marzo nella villetta in via Val Floriana, zona Infernetto a Roma, e il corpo dell’uomo è stato trovato nel giardino della sua casa.

Secondo una prima ricostruzione, il colonnello dell’Aeronautica in pensione avrebbe colpito la moglie alla testa con un vaso al culmine di una violenta lite, di cui non si conoscono i motivi. Poi l’uomo sconvolto si è recato nel giardino della villetta, dove si è impiccato. Sulla vicenda sono in corso indagini dei Carabinieri di Ostia. A dare l’allarme è stato un conoscente della coppia, entrambi italiani e senza figli.

Giulio Mancini sul Messaggero scrive che l’allarme è scattato intorno alle 13,30 e Revetria era malato e preoccupato da tempo:

“Secondo i primi rilievi non ci sarebbero lettere o dichiarazioni d’addio, il che fa presupporre che si sia trattao di un delitto d’impeto. La coppia era molto conosciuta perché lei faceva l’insegnante di aerobica in uno dei circoli più esclusivi all’Axa”.

(FOTO FACEBOOK)

Immagine 1 di 5
  • Roma, uccide moglie e si impicca nel giardino di casa
Immagine 1 di 5

PER SAPERNE DI PIU'