Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma, uccide il padre a coltellate e si costituisce

ROMA  –  Ha ucciso il padre a coltellate e poi si è presentato alla polizia per costituirsi. E’ accaduto nel pomeriggio in zona Borgo a Roma, vicino al Vaticano. L’uomo è un italiano di 32 anni. Secondo quanto è stato ricostruito, dopo aver colpito più volte il padre di 66 anni con cui viveva avrebbe cercato di soccorrerlo. Poi è sceso in strada e si è presentato sporco di sangue davanti ai poliziotti in via Crescenzio riferendo di aver appena compiuto un omicidio.

La polizia ha trovato in casa il corpo senza vita del padre del giovane. Da quanto è emerso l’uomo, dopo aver colpito più volte con un’arma da taglio il proprio genitore, avrebbe cercato di soccorrerlo e dopo qualche minuto sarebbe sceso in strada. Lì si è avvicinato ad una pattuglia della polizia di Stato che in quel momento stava effettuando un posto di controllo  raccontando cosa era accaduto. Fermato, è stato accompagnato negli uffici di Polizia. Sono in corso le indagini per stabilire la dinamica dell’accaduto.