Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma, vendevano droga sequestrata: arrestati 4 carabinieri

Associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti e peculato.

ROMA – Droga sequestrata che doveva essere distrutta ma in realtà tornava sul mercato dello spaccio. Un business criminale che coinvolge quattro militari dell’arma dei Carabinieri accusati di smerciare le sostanze stupefacenti sequestrate, facendole uscire di nascosto dalla caserma e per affidarle a cinque complici che si occupavano della custodia e della commercializzazione.

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Roma, riporta anche La Repubblica, hanno arrestato nove persone su richiesta su richiesta della Direzione Distrettuale antimafia della Procura della Repubblica. Gli arrestati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti e peculato.

L’indagine era iniziata dopo la scoperta dei loschi traffici portati avanti dai quattro militari dell’Arma che si occupavano proprio di contrasto dello spaccio di droga prima di venire demansionati ad incarichi di ufficio.

Non è stato facile per gli investigatori neutralizzare gli insidiosi stratagemmi e le cautele attuate dai Carabinieri indagati che erano riusciti a coprire i loro traffici illeciti. Il rigore con cui sono stati svolti gli accertamenti investigativi, la cura, la solerzia istituzionale, sempre rivolta a tutelare la sicurezza dei cittadini hanno consentito di smascherare i loschi traffici tra i quattro militari e i loro cinque complici confidenti raggiunti dal medesimo provvedimento cautelare in carcere.