Cronaca Italia

Rosaria Aprea ai domiciliari per stalking. Finì in ospedale per le botte del compagno

Rosaria Aprea condannata per stalking. Finì in ospedale per le botte del compagno

Rosaria Aprea condannata per stalking. Finì in ospedale per le botte del compagno

CASERTA – Rosaria Aprea agli arresti domiciliari per stalking. La giovane modella di Macerata Campania, Miss Eleganza 2016, era salita alla ribalta delle cronache dopo che un suo ex fidanzato l’aveva picchiata fino a spappolarle la milza e a mandarla in ospedale. Adesso, secondo quanto riferisce Claudio Lombardi sul Mattino, i carabinieri di Santa Maria Capua Vetere le hanno notificato un aggravemento della misura cautelare. Scrive Il Mattino:

Secondo quanto accertato dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, il 24 dicembre, la ragazza, 24 anni, avrebbe violato il divieto di avvicinamento nei confronti del suo ex compagno, Pasquale Russo, 34 anni, che stava trascorrendo la giornata festiva a casa del padre. Denunciata per stalking, Aprea non avrebbe potuto avvicinarsi ai luoghi frequentati dall’uomo, con il quale ha avuto un figlio.

Insieme a Rosaria Aprea è finita ai domiciliari anche la cugina Jeanette Boutria, 34 anni. Le due ragazze avrebbero aggredito insieme, sia a parole sia fisicamente, Russo e la sua compagna, trasgredendo le prescrizioni sul regime cautelare in atto nei loro confronti.

San raffaele

La precedente misura di divieto di avvicinamento era stata emessa nell’aprile del 2016, dopo che Aprea, la cugina e un’amica, Marianna Bifone, erano state condannate per atti persecutori sempre nei confronti di Russo, usando anche le armi e facendo riferimento a parentele con appartenenti alla locale camorra.

To Top