Blitz quotidiano
powered by aruba

Ruggiero Lodola uccide moglie Santina Lodi poi esce e fa finta di trovarla morta

TORINO – Ruggiero Lodola ha detto di aver ucciso la moglie Santina Lodi a pugni: per questo un torinese di 70 anni è stato sottoposto dai carabinieri a fermo di indiziato di delitto per l’omicidio della moglie, trovata morta nel tardo pomeriggio di lunedì 10 ottobre nel suo appartamento di Torino.

A trovare il cadavere e a dare l’allarme era stato l’uomo, che l’aveva trovata priva di vita rincasando. Aveva una ferita alla testa, ma nell’abitazione non c’erano tracce di colluttazione né di intrusioni. L’uomo, ascoltato dai militari, questa mattina ha confessato di avere ucciso la donna al culmine di una lite per futili motivi.

L’omicidio è avvenuto nell’appartamento della coppia, al civico 41 di via Crevacuore. Secondo le prime informazioni, l’uomo avrebbe ucciso la moglie a pugni.

Aggiunge Massimiliano Peggio su La Stampa:

A «trovare» il corpo è stato proprio il marito, rincasando. L’uomo aveva subito dato l’allarme al 118 e al 112, fingendo di aver trovato la moglie morta. In realtà l’’aveva uccisa a calci e pugni con «inaudita violenza» – come dicono i carabinieri – si era ripulito e poi era uscito da casa per far finta di tornare e trovare la moglie morta.


TAG: