Cronaca Italia

Russia. Gvm apre primo policlinico italiano a Mosca

La sede di Gvm

La sede di Gvm

RUSSIA, MOSCA – Una parte di sanità italiana è sbarcato a Mosca. E’ ormai pienamente operativo, infatti, un centro medico italiano della GVM – Gruppo Villa Maria, tra i principali operatori di sanità privata in Italia – nel cuore della capitale russa.

Dopo qualche mese di rodaggio (il centro ha accolto il primo paziente lo scorso autunno) oggi sono disponibili oltre 40 diversi servizi, dalla medicina generale alla ginecologia, grazie a uno staff di 80 persone.

Il gruppo crescerà sino a raggiungere le 160 unità. “Forniamo assistenza in italiano, inglese e russo, lavoriamo con tutte le principali assicurazioni a prezzi assolutamente contenuti”, ha spiegato Antonio Piccoli di GVM Russia illustrando il centro.

La clientela russa ha reagito con favore al ‘metodo-Italia’ nella sanità e in pochi mesi il centro ha già raggiunto “il 20% dei volumi” previsti dal piano industriale. “La Russia oggi si sta aprendo al privato e noi siamo in grado di offrire un servizio, sia dal punto di vista sanitario che sociale, di livello internazionale”, ha spiegato il presidente di GVM Ettore Sansavini.

Il centro GVM diventa così il primo investimento della sanità privata italiana in Russia. “Crediamo – ha aggiunto Sansavini – che qui possa esserci un ritorno imprenditoriale importante e vogliamo dare il nostro contributo, la medicina sta cambiando tutti i giorni e serve innovazione”.

To Top