Cronaca Italia

Sacile (Pordenone), studente rovina l’auto andando a scuola e si toglie la vita

Sacile (Pordenone), studente rovina l'auto andando a scuola e si toglie la vita

Sacile (Pordenone), studente rovina l’auto andando a scuola e si toglie la vita

PORDENONE – Fa un incidente in auto e si toglie la vita. Un giovane di 19 anni di Sacile (Pordenone), studente al quarto anno delle superiori, si è ucciso la mattina di martedì 9 maggio in un boschetto alla periferia della città di Livenza, a poche centinaia di metri dalla casa in cui viveva insieme ai genitori.

Martedì mattina era uscito di casa in auto come ogni giorno, ma forse a causa dell’asfalto reso viscido dalla pioggia aveva perso il controllo della macchina ed era finito fuori strada. Lui non si era fatto nulla, ma l’auto aveva subito molti danni.

Forse proprio per questo motivo, preso dallo sconforto, il giovane, anziché salire sulla corriera che lo avrebbe portato a scuola, ha invertito la marcia e si è diretto nuovamente verso casa, parcheggiando a pochi metri di distanza. Una volta arrivato in un boschetto si è ucciso. 

E’ stato il padre ad insospettirsi per primo, dopo aver trovato l’auto parcheggiata lì. Ha chiamato un parente, con il quale il figlio aveva un ottimo rapporto, chiedendogli se per caso il ragazzo fosse andato a trovarlo. Alla fine, la terribile scoperta.

Le indagini coordinate dai carabinieri hanno escluso il coinvolgimento di terzi. Il ragazzo ha deciso di togliersi la vita, scrive il Gazzettino. 

 

 

 

To Top