Cronaca Italia

Salento, scontro fra treni: un convoglio partito col rosso, ipotesi errore umano

Salento, scontro fra treni: un convoglio partito col rosso, ipotesi errore umano

I soccorsi dopo lo scontro frontale tra due treni avvenuto su un rettilineo a binario unico tra Galugnano e San Donato (Lecce)

ROMA – Ci potrebbe essere un errore umano dietro l’incidente ferroviario nella tratta tra Galugnano e San Donato, in Puglia, avvenuto ieri pomeriggio, 13 giugno e concluso fortunatamente senza vittime ma con alcune decine di feriti tra cui nessuna in maniera grave.

Secondo i primi accertamenti da parte dei tecnici di rete ferroviaria italiana, infatti, a causare  l’incidente sarebbe stato un segnale rosso non rispettato da parte di uno dei due convogli. L’intero percorso delle Ferrovie Sud Est infatti è a binario unico e i treni devono passare alternativamente attendendo il via libera nelle stazioni.

Dai dati risulta che poco prima del’impatto frontale uno dei due convogli era fermo al segnale di ingresso della stazione di Galugnano, mentre l’altro è partito in direzione Lecce non rispettando il segnale rosso. Il treno fortunatamente stava viaggiando a bassa velocità e l’impatto non è stato pesante così per i circa ottanta passeggeri a bordo dei treni, tra cui alcuni turisti solo lievi ferite e contusioni. Neanche i due mezzi coinvolti hanno riportato grossi danni anche se la linea ferroviaria è rimasta bloccata a lungo e Fse ha dovuto disporre di un servizio di autobus sostitutivi.

Oltre l’indagine interna, sul caso comunque è stata aperta una inchiesta anche da parte della magistratura. Il fascicolo è stato affidato al pm di Lecce Giovanni Gagliotta che insieme al procuratore della Repubblica del capoluogo salentino, Leonardo Leone de Castris ha già ascoltato alcuni dei testimoni e disposto l’acquisizione di tutti documenti utili alle indagini. Ordinato anche  il sequestro delle scatole nere dei due treni che potranno dare ulteriori chiarimenti sul’accaduto. L’indagine per il momento non ha ipotizzato alcun reato in attesa dell’acquisizione dei primi elementi di prova.

 

To Top