Blitz quotidiano
powered by aruba

Salerno, prostituta uccisa a colpi di ascia

La salma, tuttavia, abbandonata alle intemperie per qualche giorno, è troppo malmessa per poter fornire ulteriori elementi utili agli investigatori

SALERNO – E’ stata uccisa a colpi di ascia la giovane ritrovata morta a Salerno la mattina del 31 dicembre non lontano dal comando dei vigili urbani. Ne parla La Città di Salerno:

A fare il macabro ritrovamento, infatti, la mattina di San Silvestro, intorno alle 9, è stato un allevatore che, in quel campo diventato la tomba della donna, è solito portare il suo gregge a pascolare. L’altro ieri mattina, però, si trovava in quel posto col suo cane, per una passeggiata rilassante.

Immediatamente è stato dato l’allarme e le forze dell’ordine hanno provveduto a transennare tutta la zona, per permettere di eseguire i necessari accertamenti. Dopo l’esame esterno della salma, effettuato dal medico legale Giovanni Zotti, si è saputo che la donna – presumibilmente originaria dell’est Europa, e di età compresa tra i 20 e i 30 anni – è stata colpita più volte con un’arma bianca. Addirittura, molto presumibilmente, con un’ascia e con un accanimento veramente fuori dal comune.

La salma, tuttavia, abbandonata alle intemperie per qualche giorno, è troppo malmessa per poter fornire ulteriori elementi utili agli investigatori. Ma per fugare qualsiasi dubbio e fornire certezze ai titolari dell’inchiesta, si dovrà attendere l’esame autoptico.


PER SAPERNE DI PIU'