Blitz quotidiano
powered by aruba

Salerno, ragazza violentata in spiaggia: caccia a marocchino

SALERNO – E’ caccia a un marocchino, che insieme a un connazionale già finito in manette, ieri sera, 17 maggio, a Salerno ha violentato una donna italiana di 31 anni.

La vittima, riporta Repubblica, dopo essere stata con amici, ha fatto un giro in auto fino alla spiaggia di Santa Teresa per fumare una sigaretta e riguardare appunti per un esame. Secondo quanto ha riferito a quel punto si sono avvicinati i due giovani, uno dei quali ubriaco e le hanno chiesto dei soldi. La ragazza intimorita ha dato ai due cinquanta euro. A quel punto quello sobrio è andato a comprare alcolici, mentre l’altro è rimasto con la trentenne impedendole di scappare.

Quando l’amico è tornato i due hanno violentato a turno la ragazza. Dopo la violenza , uno dei due ha fatto perdere le sue tracce, mentre l’altro ha costretto la donna a guidare per la città con lui accanto. Quindi, approfittando di un momento di distrazione, la giovane ha avvisato del pericolo un amico il quale ha allertato i carabinieri.

I militari della compagnia di Salerno hanno bloccato il marocchino e ha chiamato un’ambulanza per soccorrere la vittima sotto choc. Subito sono partite le ricerche dell’altro malvivente, grazie anche alla testimonianza della vittima.


TAG: