Blitz quotidiano
powered by aruba

Salerno, ragazza violentata insultata su Fb: “Li hai inguaiati”

SALERNO – Insulti su Facebook: “Hai inguaiato quei ragazzi”. E’ quello che la 16enne vittima di uno stupro di gruppo ha dovuto leggere tra i commenti sul social, direttamente sul suo profilo, dopo aver pubblicamente denunciato quello che aveva subito. Fortunatamente sono pochi, in netta minoranza rispetto a quelli di solidarietà. Ma sono comunque significativi: sono soprattutto maschi a criticare la ragazza, vittima di una brutale violenza di gruppo ad opera di coetanei, già identificati e ascoltati dai magistrati.

La violenza è avvenuta in un garage a San Valentino Torio, provincia di Salerno. Scrive Repubblica:

“Hai inguaiato quei ragazzi”. Dopo essere stata violentata dal branco in un garage a San Valentino Torio, in provincia di Salerno, adesso la vittima dello stupro, una ragazzina 16enne, è costretta a subire un’altra aggressione, non fisica, ma che fa altrettanto male: insulti sul suo profilo Facebook. Un nuovo branco all’attacco, ma questa volta sui social, frasi spesso anonime o di persone estranee alla vicenda. Un popolo virtuale pronto a giudicare. Ma lei anche nella realtà virtuale si difende con forza: “Ho fatto la cosa giusta”. A insultare su Facebook la giovane vittima sono soprattutto maschi: amici, parenti e conoscenti dei 5 minorenni arrestati per lo stupro. Non tutti i commenti fortunatamente sono di questo tenore. Anzi sono in minoranza. C’è anche tanta solidarietà e ci sono comment idi incoraggiamento. A difendere la ragazzina ci pensano le amiche, che in molte ribadiscono: “la vittima è lei, non loro”. E ancora “Spero ke tu possa dimenticare in fretta la squallidissima avventura ke ti è capitata – è l’augurio di una delle amiche sul profilo di D. – e ti faccio i miei complimenti X il coraggio e la forza ke hai avuto”.


TAG: