Blitz quotidiano
powered by aruba

Salmonella in salsiccia italiana, parassiti nello sgombro: 45 prodotti ritirati in Ue

ROMA – Sono 45 i prodotti alimentari ritirati nell’ultima settimana dal mercato europeo per contaminazioni da salmonella, infestazioni da parassiti del pesce come l’Anisakis o ancora eccesso di mercurio. Per quanto riguarda il mercato italiano, l’unico prodotto ritirato è la verdesca a fette dalla Spagna, in cui è stato riscontrato un livello di mercurio superiore a quello consentito e che diventa così tossico per la salute. In Italia invece non ha passato il test la salsiccia cruda, che è stata respinta alla frontiera per presenza di salmonella.

Valeria Nardi sul sito del Fatto Alimentare scrive che delle 45 segnalazioni di prodotti destinati al ritiro dalle tavole diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi, sette provengono proprio dal Ministero della Salute italiano. Oltre all’eccesso di mercurio nella verdesca a fette spagnola, il sito spiega che ci sono altri prodotti a rischio:

“infestazione da parassiti (Anisakis) in sgombro (Scomber scombrus) fresco dalla Francia; acido salicilico in carne di cavallo refrigerata dal Brasile.

Tra i lotti respinti alle frontiere od oggetto di informazione, l’Italia segnala: presenza di Salmonella typhimurium monofasica in ripieno di salsiccia cruda dall’Italia; migrazione di melamina da piatti di plastica da Taiwan, con materie prime dalla Cina; aflatossine in pistacchi provenienti dall’Iran; contenuto di azoto basico volatile totale troppo elevato in anelli di calamari giganti refrigerati dalla Spagna; Norovirus in ostriche vive dalla Spagna.

Questa settimana non ci sono esportazioni italiane in altri Paesi che siano state ritirate dal mercato”.


PER SAPERNE DI PIU'