Cronaca Italia

Saluggia: perdita d’acqua dal deposito di scorie nucleari. 60 litri usciti da un pozzetto

Nucleare: perdita d'acqua dal deposito di scorie di Saluggia. 60 litri usciti da un pozzetto

Nucleare: perdita d’acqua dal deposito di scorie di Saluggia. 60 litri usciti da un pozzetto

ROMA – Saluggia: perdita d’acqua dal deposito di scorie nucleari. 60 litri usciti da un pozzetto. Uno sversamento di acqua si è verificato lunedì scorso nell’impianto Eurex di Saluggia (Vercelli), dove, fra l’altro, sono in corso i lavori di realizzazione del complesso Cemex, destinato a solidificare i liquidi radioattivi ancora presenti nell’ex sito nucleare. A renderlo noto è la stessa Sogin, l’azienda di Stato incaricata dello smantellamento dei siti nucleari in Italia.

Lunedì 3 luglio, all’avvio dei lavori per il nuovo pozzetto che servirà la linea di scarico degli effluenti liquidi, è stata riscontrata una fessura nella condotta e un accumulo di acqua sul fondo del vecchio pozzetto. Sogin, si legge nella nota, “ha prontamente informato l’Autorità di controllo Ispra, rimosso l’ acqua su cui sta effettuando le analisi, e si sta analizzando il terreno circostante. Al contempo è già stata ripristinata l’ integrità della condotta. I risultati delle analisi finora effettuate escludono impatti radiologici per l’ambiente e la popolazione”.

Domani, su segnalazione di Sogin, Ispra insieme ad Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) Piemonte svolgeranno un sopralluogo per verificare natura ed entità dell’ episodio. Il sindaco di Saluggia, Firmino Barberis, sottolinea che la perdita di acqua è di circa 50-60 litri.

San raffaele

To Top