Blitz quotidiano
powered by aruba

Salvatore Girone, bloccato il cane alla frontiera indiana

ROMA -Argo, il golden retriver che era stato portato in India dalla famiglia di Salvatore Girone per alleviare le pene del fuciliere della marina, è stato bloccato oggi alla frontiera indiana e non ha potuto così seguire il suo padrone, ora in volo verso l’Italia.

“E’ stato fondamentale anche il nostro cane in questa vicenda – ha raccontato la moglie di Girone, Vania Ardito -: è stato veramente importante specialmente in quest’ultimo periodo in cui Salvatore è stato da solo a Nuova Delhi, gli ha fatto tanta compagnia”. La moglie del marò ha quindi sottolineato come solo nelle ultime ore cominci “a realizzare” che suo marito tornerà in Italia. “Non vedo l’ora di poter riprendere la vita di tutti i giorni: svegliarci al mattino insieme, fare colazione insieme, portare i figli a scuola insieme”.

Il fuciliere di Marina Salvatore Girone ha lasciato l’India e alle 18 atterrerà in Italia. Ad accogliere il marò all’aeroporto di Ciampino ci saranno i ministri degli Esteri, Paolo Gentiloni, e della Difesa, Roberta Pinotti. Il suo rientro provvisorio era stato autorizzato giovedì dalla Corte Suprema indiana. Girone è partito da New Delhi nella serata di venerdì. L’aereo su cui viaggia ha effettuato uno scalo ad Abu Dhabi.

Immagine 1 di 7
  • Marò, Salvatore Girone in Italia. Ma "il sequestro continua"Marò, Salvatore Girone in Italia. Ma "il sequestro continua"
Immagine 1 di 7