Cronaca Italia

Salvatore Milici, colpito alla testa dal vicino di casa con una mattonella: muore dopo 5 giorni di agonia

Salvatore Milici, colpito alla testa dal vicino di casa con una mattonella: muore dopo 5 giorni di agonia

Salvatore Milici, colpito alla testa dal vicino di casa con una mattonella: muore dopo 5 giorni di agonia

MILANO – Salvatore Milici, il 62enne colpito alla testa con una mattonella dal vicino di casa lo scorso 16 agosto a Milano, è morto.

Dopo aver subito una delicata operazione al cervello, Salvatore Milici si trovava nel reparto di neurochirurgia. A nulla sono valse le terapie e le cure alle quali era stato sottoposto, viste le vaste emorragie cerebrali dalle quali non si è mai ripreso.

Il vicino di casa, Hicham Hamdan, marocchino di 26 anni, ex operaio ora disoccupato, che aveva preso una mattonella da una piccola discarica, si era appostato tra due macchine ed era balzato addosso a Milici, che stava andando in farmacia, colpendolo alla testa.

Il ragazzo, che manifestava manie di persecuzione, aveva detto: “Erano un po’ di giorni che mi prendeva in giro. Doveva morire”. Anche dal ritratto che hanno fornito i suoi familiari agli investigatori, emerge l’immagine di un soggetto con gravi problemi psichici, con una sorta di sindrome paranoica che lo faceva sentire in pericolo

 

 

To Top