Blitz quotidiano
powered by aruba

San Daniele. Chiama il gatto in giardino ma “risponde” un…pitone albino

UDINE – Esce in giardino per chiamare il proprio gatto, ma a “rispondere” è un pitone albino lungo due metri. Un’esperienza decisamente spaventosa per Gianni Narduzzi e la moglie Stefania Pegoraro nella città di San Daniele, in provincia di Udine. L’uomo era uscito per portare la colazione al gatto di casa, ma si è trovato davanti il serpente, anche lui impaurito. L’animale è stato catturato e ora i carabinieri indagano per risalire al padrone.

Il quotidiano Il Messaggero Veneto scrive che l’uomo è rimasto decisamente sorpreso alla vista del pitone albino e che il marito ha tenuto d’occhio il serpente mentre lei dava l’allarme per l’ospite inaspettato:

“«Mio marito era uscito a chiamare il gatto – spiega la signora Stefania Pegoraro –. Da uno dei cespugli, anziché uscire il dolce felino ha alzato la testa un pitone albino della lunghezza di un paio di metri». Il signor Gianni Narduzzi ha allertato la moglie: lui è rimasto in giardino a sorvegliare la “bestiola” mentre lei chiamava i carabinieri per capire cosa fare.

«Prima ho chiamato il 112 – spiega la signora Pegoraro – loro mi hanno dirottato ai Vigili del fuoco: non trattandosi però di un recupero, loro hanno richiesto l’intervento del Corpo forestale da Coseano. Poco dopo sono arrivate le Guardie forestali». Il serpente era molto impaurito e senza difficoltà era già entrato in un contenitore. Secondo i forestali intervenuti il rettile o è scappato da qualche abitazione o è stato volontariamente liberato da chi non lo vuole più. Sarà compito dei forestali risalire ai proprietari, intanto è stato accompagnato in un centro specializzato a Fossalon”.


PER SAPERNE DI PIU'