Cronaca Italia

San Gennaro, il sangue si è sciolto: si rinnova il miracolo di maggio

San Gennaro, il sangue si è sciolto: si rinnova il miracolo di maggio

San Gennaro, il sangue si è sciolto: si rinnova il miracolo di maggio

NAPOLI – Si è ripetuto alle 20:04 di sabato 6 maggio il prodigio dello scioglimento del sangue di San Gennaro. Si tratta del cosiddetto “miracolo” di maggio che è avvenuto, come di consueto, nella Basilica di Santa Chiara a Napoli dopo che le ampolle erano state portate in processione dal Duomo lungo le strade del centro antico. L’annuncio è stato dato dal cardinale Crescenzio Sepe che subito dopo ha offerto le ampolle al bacio dei fedeli.

Gioia sì, ma anche consapevolezza dei tempi che corrono. Forte il monito del cardinale Sepe durante l’omelia: “E’ delitto grave lasciare che si inaridisca un’intera generazione di giovani senza lavoro o consentire che offerte di lavoro e proposte di arruolamento vengano dalla malavita. E’ delitto grave farli studiare, specializzare, farli dottori di ricerca se poi non si offrono loro sbocchi occupazionali e professionali e li si tiene in parcheggio. Non dobbiamo poi sorprenderci se si disgregano le famiglie, se nascono baby gang e baby boss”.

San raffaele

“La questione giovanile costituisce la grande sfida di questo nostro tempo, alla quale, tuttavia, si guarda con trepidazione ma anche con timidezza, perché non si hanno risposte da dare, perché non si sanno trovare risposte adeguate”, ha affermato il cardinale.

To Top