Blitz quotidiano
powered by aruba

Sara Di Pietrantonio, Paduano violento ma lei non denunciò

ROMA – Alcuni mesi fa, al culmine di una lite, Vincenzo Paduano ebbe un atteggiamento violento con Sara Di Pietrantonio, all’epoca ancora sua fidanzata. E’ quanto hanno raccontato amiche di Sara agli investigatori che raccolsero le confidenze della ragazza che rimase molto turbata dallo scatto d’ira e dalla violenza dimostrata da Paduano. Sara però decise di non sporgere denuncia anche per non creare problemi a Paduano.

Ora Paduano, reo confesso, piange e dice: “Un po’ di tempo fa ci eravamo lasciati, ma io non sopportavo che fosse finita. Lei stava con un altro”. E’ tra le lacrime che Vincenzo Paduano ha confessato l’omicidio della 22enne studentessa di Economia a Roma. La storia tra Vincenzo e Sara era cominciata due anni fa ed era stata segnata da rotture e riprese. Da qualche settimana, però, Sara aveva un’altra relazione e questo ha fatto perdere la testa a Paduano.

L’uomo, guardia giurata di 27 anni, è indagato anche per stalking. La contestazione, che si aggiunge a quella di omicidio volontario premeditato, sarà inserita nella richiesta di convalida del fermo che sarà inoltrata martedì mattina al gip dal pm Maria Gabriella Fazi. L’interrogatorio di garanzia dovrebbe tenersi mercoledì prossimo. Il pm Fazi ha intanto disposto l’autopsia su Sara Pietratonio.

Immagine 1 di 11
  • Sara Di Pietrantonio01
Immagine 1 di 11