Blitz quotidiano
powered by aruba

Sara Di Pietrantonio, ricostruzione delitto Chi l’ha visto?

ROMA – A Chi l’ha visto? di mercoledì 1 giugno, Federica Sciarelli ha aggiornato i telespettatori sulle ultime novità riguardanti le indagini sul caso di Sara Di Pietrantonio. La giornalista a conduttrice ha ricostruito insieme a tutti come è avvenuto il delitto seguendo il racconto fatto dalle telecamere di un cementificio che hanno ripreso gran parte della scena.

Sara Di Pietrantonio è stata dapprima speronata dalla macchina guidata dall’ex fidanzato. La giovane, costretta a fermarsi a bordo strada, ha cercato di non intralciare il traffico e di fermare la propria autovettura in un punto in cui c’era uno slargo per non impedire, in una strada stretta, ma a doppio senso di marcia, agli altri automobilisti di transitare sulla carreggiata. La ragazza è poi scesa dall’auto e ha litigato animatamente con l’ex fidanzato prima di vederlo versare liquido infiammabile sulla sua auto e scappare via impaurita. Alle 4:18 del mattino, il giovane, dopo aver dato fuoco all’autovettura di Sara ha preso la propria auto ed è andato via per cercare la ragazza.

Il racconto delle telecamere si ferma qui. Così come la ricostruzione fatta da Chi l’ha visto? che, però, nella diretta ha fatto notare un altro particolare importante mandando in onda la testimonianza di un uomo che guidava un carroattrezzi e che è passato sulla stessa strada alle 4:30 e ha avvisato i carabinieri e i vigili del fuoco di quanto stava accadendo. L’uomo, che ha rilasciato una breve intervista allo staff della trasmissione di Rai 3 ha assicurato di essere transitato sul lato destro della strada, il lato vicino all’auto in fiamme e ha specificato di non aver visto un altro incendio. Dove era Sara? L’ex le aveva già dato fuoco o la stava ancora cercando?

Immagine 1 di 8
  • Sara Di Pietrantonio bruciata già morta? Dubbi su Paduano
Immagine 1 di 8