Blitz quotidiano
powered by aruba

Sardegna, incendio vicino a ville e villaggio turistico a Pula: sgomberati in 400

CAGLIARI – Incendio in Sardegna nella zona turistica di Santa Margherita di Pula, in provincia di Cagliari. Evacuate tutte le villette della zona.

 

Le fiamme, secondo le prime informazioni, sarebbero partite da un braciere lasciato acceso, forse un barbecue. Una disattenzione fatale. Le fiamme, alimentate dal forte vento, sono partite dalla collina su cui sorge il villaggio turistico di Capo Blu e si sono avvicinate pericolosamente alle villette.

Per precauzione sono stati fatti evacuare tutti i residenti della zona e i turisti di un albergo nelle vicinanze, circa 400 persone. Sul posto, oltre a diverse squadre dei Vigili del Fuoco e del Corpo Forestale, hanno lavorato per ore gli elicotteri del servizio regionale antincendio e due Canadair giunti dall’aeroporto di Olbia, con gli elicotteri che hanno ‘pescato’ l’acqua non solo dal mare, ma anche dalla piscina condominiale del villaggio di Capo Blu, per assicurare una maggiore celerità dell’intervento. Si sono vissuti momenti di paura, ma fortunatamente non ci sono stati feriti.

Forti rallentamenti anche al traffico, sulla Statale 195 che collega Cagliari con le località turistiche della costa sud occidentale dell’isola, molto frequentate in agosto. E fra i turisti coinvolti c’era anche il ministro dell’Ambiente.

Lo stesso ministro dell’Ambiente, Gianluca Galletti, che si trovava in zona in vacanza, si è messo in contatto con il sindaco di Pula, Carla Medau, partecipando ad una ricognizione in elicottero sulle zone colpite dal vasto rogo scoppiato nel primo pomeriggio.

“Prestissimo lo stesso Galletti parteciperà ad un incontro in Comune per capire che cosa fare dopo il disastro di oggi – ha detto all’ANSA il sindaco di Pula -. L’incendio si estende su una superficie di 150 ettari. Lo scenario è sconcertante. Studieremo il da farsi nelle prossime ore. È stato rilevato il punto presumibile di partenza dell’incendio e la probabile causa: secondo i primi accertamenti si tratta di braci lasciate accese”, ha concluso il sindaco di Pula.