Blitz quotidiano
powered by aruba

Sardegna, parto sul traghetto: neonata muore in ospedale

CAGLIARI – Era salita sul primo traghetto per cercare di raggiungere l’ospedale di Carbonia. Così una turista incinta di 27 settimane è finita a partorire su un battello della Delcomar, in navigazione da Carloforte a Portovesme, nel sud ovest della Sardegna. La piccola, venuta al mondo prematuramente, dopo neppure 7 mesi di gestazione, è morta appena arrivata all’ospedale Sirai. Vani i tentativi disperati dei medici di salvarla.

La tragedia si è consumata lunedì 11 luglio, sul traghetto del mattino. Tra le prime auto imbarcate, quella con a bordo una turista 31enne di origini lombarde. La donna, incinta, doveva andare in ospedale per farsi visitare perché durante il soggiorno a Carloforte aveva accusato forti dolori addominali. Appena salita sulla nave si è però sentita male con chiare avvisaglie di un parto prematuro. Il personale marittimo si è messo alla ricerca di un medico e ha avuto la fortuna di trovare una ostetrica, mentre un maresciallo della Guardia costiera di Portoscuso allertava la sala operativa della Capitaneria di porto per far intervenire subito un’ambulanza del 118.

La donna, in piena navigazione, è stata così aiutata nel parto dando alla luce una bambina. Giunte in porto, mamma e figlia sono state subito affidate ai sanitari del 118 che le hanno trasportate d’urgenza all’ospedale Sirai di Carbonia. Ma il quadro clinico della piccola era disperato. I medici hanno tentato in tutti i modi di tenerla in vita: non c’è stato nulla da fare. La madre è ancora ricoverata: sta bene ma è sconvolta e sotto choc per la morta della figlioletta.