Blitz quotidiano
powered by aruba

Saronno (Va). L’anestesista e l’amante infermiera: due killer in corsia. 5 le vittime

ROMA – Saronno (Va). Arrestati medico e infermiera: 4 morti sospette in corsia più il marito di lei. Se saranno confermate le accuse, finirà in carcere la coppia diabolica responsabile di almeno quattro morti nelle corsie dell’ospedale di Saronno. Sono stati infatti arrestati il medico anestesista Leonardo Cazzaniga e l’infermiera, sua amante, Laura Taroni: oltre ai 4 anziani che l’anestesista avrebbe avviato prematuramente al decesso, ci sarebbe anche il marito dell’infermiera.

Due persone, un medico e un’infermiera dell’ospedale di Saronno (Varese), sono stati arrestate dai carabinieri di Saronno in esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare con l’accusa di omicidio. Le indagini dei militari, coordinate dalla Procura di Busto Arsizio (Varese), riguardano almeno quattro casi di morti sospette in corsia.

Lui, un medico anestesista, è accusato di aver ucciso quattro pazienti anziani con dosi letali di farmaci (“assolutamente incongrui”, dice l’accusa) tra il 2013 e il 2015. Lei, infermiera e sua amante, si sarebbe fatta aiutare dall’anestesista ad uccidere il marito, sempre con un cocktail letale di farmaci. Sono dunque cinque le morti sospette su cui indagano i magistrati.

Le indagini coinvolgerebbero anche altre dieci persone, a vario titolo, responsabili per non aver effettuato i controlli e le verifiche su quanto stava avvenendo tra le corsie, a fronte delle segnalazioni ricevute.

Nelle ultime ore gli investigatori hanno effettuato anche una serie di perquisizioni nell’ospedale di Saronno e in quelli di Busto Arsizio, sede della direzione dell’azienda ospedaliera, e di Angera, dove sarebbe stato trasferito uno dei due principali indiziati.