Blitz quotidiano
powered by aruba

Sassuolo, bimbo muore durante parto cesareo. Ira dei familiari

MODENA – Doveva essere il giorno più bello e invece si è tramutato in tragedia. Un bimbo è morto durante il parto all’ospedale di Sassuolo. E’ accaduto nella notte tra giovedì e venerdì intorno alle 4. La madre, 38 anni, era stata ricoverata per forti dolori e i medici hanno deciso di sottoporla d’urgenza a un parto cesareo, ma il bambino non ce l’ha fatta: è morto per soffocamento.

I familiari della donna hanno annunciato di voler sporgere denuncia per chiarire eventuali responsabilità. Secondo quanto riferito, la donna si sarebbe recata più volte in ospedale nei giorni scorsi, proprio a causa dei forti dolori. Ma ogni volta, dopo essere stata visitata è stata rimandata a casa.

Il parto sarebbe avvenuto dopo nove mesi e 15 giorni di gravidanza. La direzione dell’ospedale conferma quanto avvenuto e precisa che “tutte le manovre di rianimazione neonatale messe in atto dai sanitari purtroppo sono risultate vane. Dopo 25 minuti dalla nascita del neonato, i sanitari non hanno potuto che constatarne il decesso”. Si tratta di “un evento tragico che colpisce e addolora profondamente tutto il personale dell’ospedale, che partecipa al dolore dei familiari”.

L’ospedale precisa che “la gravidanza della madre, arrivata alla 38esima settimana più tre giorni, si era svolta in modo regolare pur presentando alcune complicanze legate alla sua salute. La paziente è attualmente ricoverata e le sue condizioni non destano preoccupazioni. L’ospedale di Sassuolo – prosegue la nota – ha immediatamente attivato una valutazione del percorso clinico-assistenziale e, dalle prime ricostruzioni, risulta che siano state messe in atto tutte le procedure previste dal caso”.