Blitz quotidiano
powered by aruba

Savona, 22 marittimi bloccati su nave sequestrata per debiti

Ventidue marittimi di varie nazionalità sono bloccati dal giorno di Natale nel porto di Savona. Sono imbarcati sulla nave "Moondy Bay"

SAVONA – Ventidue marittimi di varie nazionalità sono bloccati dal giorno di Natale nel porto di Savona. Sono imbarcati sulla nave “Moondy Bay”, un mercantile battente bandiera delle Bahamas. Sono ‘sequestrati’ per i debiti dell’armatore, un greco. La storia è raccontata dai quotidiani locali.

Il “Moondy Bay” è un general cargo di 11 mila tonnellate di stazza, 148 metri di lunghezza, ed è attraccato alla banchina davanti ai silos della Colacem. Non può lasciare Savona per due provvedimenti: uno della Capitaneria di porto per motivi di sicurezza della navigazione in quanto da un controllo a bordo da parte degli ispettori sono state riscontrate numerose carenze strutturali che non consentono la ripresa della navigazione; l’altro del tribunale di Savona che ha disposto il sequestro per debiti contratti dall’armatore in operazioni commerciali compiute in altri porti nei quali, durante la rotta verso l’Italia, ha attraccato il mercantile che trasportava riso ed era salpato dalla Guyana.

Il caso è seguito dal sindacato internazionale dei marittimi. Le persone imbarcate vanterebbero anche verso l’armatore crediti per stipendi pregressi non pagati.


TAG: