Blitz quotidiano
powered by aruba

Sciopero trasporti 18 ottobre 2013: fasce garantite Alitalia, Trenitalia, Atac

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

ROMA – Sciopero generale dei trasporti in programma venerdì 18 ottobre 2013. La Confederazione unitaria di base (Cub), la Confederazione Cobas e la Confederazione USB, con altre organizzazioni sindacali e sociali dell’area, hanno indetto uno sciopero generale del trasporto pubblico e privato locale “contro le politiche di austerità del governo Letta, per l’aumento di salari e pensioni, per la riduzione dell’orario di lavoro e per i diritti sociali”.

Tra le richieste dei sindacati “il rinnovo dei contratti, l’aumento di salari e pensioni e la riduzione dell’orario di lavoro”. I disagi per i viaggiatori non mancheranno, come si legge dall’elenco ministeriale degli enti che hanno aderito.

Chi ha scelto l’aereo rischia di non trovare voli Alitalia per tutta la giornata. I lavoratori Alitalia incroceranno le braccia per 24 ore, dalla mezzanotte del 17 ottobre alla stessa ora del 18 ottobre, così come il personale Sea e Sea Holding degli aeroporti milanesi di Linate e Malpensa. La protesta verte specialmente sul taglio di 4mila lavoratori in caso di una fusione Alitali-Air France. Fermi per 4 ore i lavoratori Enac dalle 13 alle 17 del 18 ottobre.

Stop di 24 ore anche per i treni. I lavoratori che aderiscono allo sciopero si asterranno dal lavoro dalle 21 del 17 ottobre alle 21 del 18 ottobre. Trenitalia garantirà le fasce di protezione: per il trasporto locale i servizi essenziali dovrebbero essere presenti nelle fasce orarie di maggiore frequentazione (dalle ore 06:00 alle ore 09:00 e dalle ore 18:00 alle ore 21:00 dei giorni feriali): garantiti, inoltre, alcuni treni a lunga percorrenza, nei giorni feriali e nei festivi.

Anche il trasporto marittimo ha aderito: 24 ore di fermo per i lavoratori Anas dalle 6 del mattino del 18 ottobre fino alla stessa ora del giorno successivo. Per il trasporto pubblico locale lo stop sarà di 8 ore nel corso della giornata del 18 ottobre con modalità e orari diversi da città a città.