Blitz quotidiano
powered by aruba

Sciopero venerdì 18 marzo treni bus metro Roma Milano: orari

ROMA – Quello di venerdì 18 marzo è più di un “classico” venerdì nero per i trasporti. Infatti oltre allo sciopero di autobus, metro e tram nelle principali città (vedi Milano e Roma), si aggiunge lo sciopero dei treni che metterà in ginocchio tutta l’Italia. Almeno è stato scongiurato lo sciopero dei taxi (che in queste condizioni avrebbe paralizzato definitivamente le strade).

Roma: sciopero Atac.

Allo sciopero nazionale dei servizi pubblici indetto dal Cubm Si-Cobas, Usi-Ait e Sbm che potrebbe infatti creare disagi dalle scuole alla sanità per 24 ore, si aggiunge lo sciopero, in Atac, per 4 ore indetto dal sindacato CambiaMenti M410 e da Orsa, dalle 8.30 alle 12.30. Nel consorzio Roma Tpl, l’agitazione sarà sempre di 4 ore, dalle 8.30 alle 12.30, indetta da Cgil, Cisl e Uil in una delle aziende, la Trotta. Anche i ferrovieri hanno indetto uno sciopero per venerdì. I sindacati Cub Traporti e Sgb, come annunciato da Ferrovie dello Stato, hanno proclamato l’astensione del personale dell’intero settore ferroviario dalle 21 di giovedì 17 marzo alle 21 del giorno successivo. Per la protesta in FS, possibili ripercussioni, quindi, anche sulle linee regionali FL1, FL2, FL3, FL4, FL5, FL6, FL7 e FL8 (previsto per legge il rispetto dei servizi minimi essenziali delle fasce orarie a maggiore mobilità pendolare, ovvero dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21).

Milano: sciopero Atm.

L’Atm ha reso noto che “l’organizzazione sindacale Si Cobas ha previsto che il personale di esercizio di metropolitana potrà aderire solo dalle ore 18 al termine del servizio. A Milano, quindi, l’agitazione è prevista dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio per l’esercizio di superficie per le organizzazioni sindacali Si Cobas e Cub Trasporti. Per la metropolitana lo sciopero è previsto nella sola fascia pomeridiana dalle 18 al termine del servizio per le organizzazioni sindacali Si Cobas – Cub Trasporti; per Sgb dalle 18 alle 22″. Su tutte e quattro le linee metropolitane di Milano il servizio sarà quindi garantito fino alle ore 18.

Lo sciopero generale coinvolge anche il trasporto ferroviario. Quindi “i treni regionali, suburbani e a lunga percorrenza – informano a Trenord – potranno subire ritardi, variazioni o cancellazioni” dalle 21 di giovedì 17 alla stessa ora di venerdì 18 marzo. Giovedì 17 viaggiano i treni già in corsa o con partenza prevista entro le 21 e che arrivano a destinazione entro le 22. Venerdì 18 marzo, essendo previste le fasce orarie di garanzia (6-9 e 18-21), viaggiano i treni con partenza dalle ore 6 e che arrivano a destinazione entro le ore 9 e quelli con partenza dopo le ore 18.

Coinvolti anche i collegamenti aeroportuali “Milano Cadorna/Milano Centrale – Malpensa Aeroporto” e “Malpensa Aeroporto – Bellinzona”. Previsti autobus per l’eventuale sostituzione delle corse non effettuate tra Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto (no-stop) e tra Malpensa Aeroporto e Bellinzona.

Sciopero dei treni e degli aerei.

Lo sciopero del personale ferroviario indetto da Cub Trasporti e Sgb scatterà dalle 21 di domani fino alle 21 di venerdì: le Frecce dell’Alta Velocità circoleranno regolarmente, in ambito regionale Trenitalia sarà impegnata ad offrire “un adeguato livello di servizio anche al di fuori della fascia oraria di maggiore frequentazione”, mentre potrebbero essere cancellati o limitati alcuni treni Intercity e alcuni convogli regionali che non rientrano tra quelli “garantiti”. Nei cieli, poi, si fermeranno dalle 10 alle 14 i dipendenti di British Airways che operano negli scali aeroportuali italiani per lo sciopero indetto unitariamente da Filt, Fit, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo. Nella stessa fascia oraria incroceranno le braccia anche i lavoratori di Mistral Air.

Immagine 1 di 10
  • Sciopero trasporti 18 marzo: stop treni, taxi, bus e metro
  • (Foto d'archivio)
  • Trenord
  • (Foto d'archivio)
  • Roma, sciopero Atac 9 dicembre: meccanici fermi per
Immagine 1 di 10