Cronaca Italia

Scoperta cellula neonazista, faceva ronde punitive contro immigrati

*

Neonazisti

Neonazisti

LA SPEZIA. Ronde punitive nei confronti di cittadini extracomunitari, verosimilmente vittime di percosse che però non sarebbero state mai denunciate. E’ una delle ipotesi maturate dai carabinieri del comando provinciale della Spezia nell’ambito delle indagini che hanno portato allo smantellamento di una cellula neonazista.

“Tra le varie procedure operative realizzate dal gruppo c’erano anche le cosiddette ronde anti clandestini: nella notte giravano per la Provincia probabilmente alla ricerca di cittadini extracomunitari da aggredire”, spiega il comandante provinciale dell’Arma, il colonnello Gianluca Valerio.

San raffaele

“Con le caratteristiche dell’incitamento all’odio razziale hanno realizzato una serie di attentati incendiari, imbrattamenti e danneggiamenti che realizzati disgiuntamente non davano una chiave di lettura unica, come invece le indagini hanno consentito di appurare”, ha sottolineato il colonnello.

Le indagini hanno consentito di individuare l’esistenza e l’attività di un gruppo clandestino, denominato ‘Autonomi NS La Spezia’ composto da militanti della frangia più oltranzista dell’estrema destra riconducibili all’area naziskin. Per farsi propaganda affiggevano nelle vie cittadine simboli nazisti e imbrattavano targhe e iscrizioni commemorative della Resistenza e della lotta antifascista.

To Top