Blitz quotidiano
powered by aruba

Scuola, disabile esclusa dai compagni: gita rimandata

MILANO – Nella gita in programma a Mathausen, che sarebbe dovuta cominciare il 18 aprile, nessuno dei suoi compagni di classe voleva dormire in camera con lei, una ragazzina disabile, che frequenta una scuola media di Legnano (Milano). I genitori della ragazza hanno scritto al provveditorato, al Ministero e la gita – fanno sapere dall’ufficio scolastico regionale – è stata rimandata.

Il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, era intervenuta sulla vicenda il giorno prima per spiegare che il Ministero, attraverso i suoi Uffici territoriali, “è subito intervenuto, contattando le scuole, le famiglie per approfondire l’accaduto e cercare di riportare il dialogo nelle comunità scolastiche coinvolte”. Considerata la situazione che si era venuta a creare, le autorità scolastiche hanno deciso di rimandare la gita a data da destinarsi. Nel frattempo il direttore scolastico regionale Delia Campanelli ha parlato a lungo con la famiglia della ragazzina e nella scuola secondaria di primo grado di Legnano sono in corso le ispezioni disposte dal Ministero per ristabilire quel clima di serenità necessario a una gita, soprattutto per una destinazione così particolare come quella prevista nei luoghi della discriminazione razziale.

Il caso della ragazzina esclusa – cui se ne aggiungono altri due a Livorno e Isernia – ha riacceso l’attenzione su una tematica importante, tanto che il ministro Giannini ha annunciato che nei prossimi giorni convocherà un incontro al Ministero con i rappresentanti degli uffici Scolastici di tutta Italia per condividere modelli e strategie di prevenzione di episodi come quelli di questi giorni. “Perche’ non accada mai più – ha scritto Giannini – perche’ la scuola non lasci nessuno indietro”..


TAG: