Cronaca Italia

Scuola: elementari e medie, tutti promossi per legge. Anche dopo…

Scuola: elementari e medie, tutti promossi per legge. Anche dopo...

Scuola: elementari e medie, tutti promossi per legge. Anche dopo…

ROMA – Scuola: elementari e medie, tutti promossi per legge. Anche dopo… “Le alunne e gli alunni della scuola primaria sono ammessi alla classe successiva e alla prima classe di scuola secondaria di primo grado anche in presenza di livelli di apprendimento parzialmente raggiunti o in via di prima acquisizione”, c’è scritto sul decreto legislativo 62 dello scorso mese di aprile. Significa che da quest’anno, con la la riforma cosiddetta Buona Scuola, alle elementari nessuno verrà più bocciato, almeno per il profitto, l’indicazione è quella di promuovere tutti per contrastare la dispersione scolastica.

Promozione per legge, tranne i rari casi di abbandono scolastico o cumulo di troppe assenze: in ogni caso la bocciatura deve prevedere l’unanimità del corpo docenti, basta una sola mano che si alzi per dire no e la promozione è assicurata.

Passiamo alle medie. Qui “la parziale o mancata acquisizione dei livelli di apprendimento in una o più discipline” può costituire presupposto per la bocciatura, ma solo in casi eclatanti e non vincolanti. Ossia anche in presenza di insufficienze si può promuovere, i docenti devono solo approntare percorsi di sostegno educativo. Però, ed è una novità importante della riforma indirizzata a promuovere il più possibile, i test Invalsi non varranno per l’ammissione all’esame di terza media, esame che non prevederà più il presidente esterno della commissione.

Per le superiori, invece, se ne riparla il prossimo anno. In ogni caso, visto il tasso di promozioni agli esami di maturità che sfiora il 100%…

To Top